Newsroom

Torna alla Newsroom

FERRAGOSTO, DROGA NON TI CONOSCO.

08-08-2017
Ma vacanza e "divertimento" non necessariamente devono tradursi in "sballo", come molti ragazzi intendono. Il divertimento, quello vero e vissuto ed goduto nel pieno delle proprie capacità fisiche e mentali, e non quello artificiale prodotto dalle droghe, sarà quello che rimarrà impresso nella mente come ricordo di una serata o vacanza indimenticabile.
Imperterriti e noncuranti del caldo affoso che in questi giorni rasenta i 40°, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology nella mattinata di martedì 8 agosto hanno distribuito altre centinaia di libretti "La verità sulla droga" nei negozi ed esercizi pubblici di viale Colombo a Quartu sant'Elena. Sono ormai da quattro mesi che i volontari stanno distribuendo ogni settimana gli ormai famosi libretti informativi nella terza città più popolosa della Sardegna, e nonostante gli oltre 4000 opuscoli distribuiti, i negozianti continuano a riscontrare interesse da parte dei loro clienti, segno che l'argomento droga è quanto mai sentito e attuale.   Se a ferragosto per la maggior parte delle persone è tempo di vacanza e divertimento, non lo è per i pusher che aumentando il numero dei possibili clienti per l'arrivo dei villeggianti, aumentano le loro iniziative criminali per raggiungere le località più popolate con la loro merce mortale. Ma vacanza e "divertimento" non necessariamente devono tradursi in "sballo", come molti ragazzi intendono. Scopo dei volontari con la loro azione continua e ad ampio raggio, è di promuovere l'idea che il divertimento, quello vero e vissuto ed goduto nel pieno delle proprie capacità fisiche e mentali, e non quello artificiale prodotto dalle droghe, sarà quello che rimarrà impresso nella mente come ricordo di una serata o vacanza indimenticabile.   "Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere" scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, e possiamo verificare la verità di queste parole osservando la qualità della vita di coloro che hanno imboccato la strada della tossicodipendenza.   Info: www.fondazioneperunmondoliberodalladroga.it

Scarica l'immagine

Contatta l'autore

IGNAZIO DERIU

affarisociali@gmail.com

Pdf
Print
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK