Newsroom

Torna alla Newsroom

I QUARTIERI DI SERRA PERDOSA E COL DI LANA A IGLESIAS, NEL MIRINO DEI VOLONTARI "DICO NO ALLA DROGA"

11-01-2018
Che siano quartieri popolari o residenziali non fa differenza, la droga arriva dappertutto;
Sono riprese a Iglesias, nel pomeriggio di giovedì 11 gennaio le distribuzioni dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e sdella Chiesa di Scientology, dei libretti informativi "La verità sulla droga". Stavolta i quartieri interessati sono stati quelli di Serra Perdosa e Col di Lana, due quartieri sicuramente diversi dal punto di vista urbanistico e delle persone che vi abitano, ma molte accomunate dallo stesso problema: la droga. Che siano quartieri popolari o residenziali non fa differenza, la droga arriva dappertutto; c'è chì vuole evadere dalla noia di una vita agiata e senza problemi, dove papà e mamma sono sempre pronti per ogni esigenza o vizio da soddisfare ai propri figli, altri che, per sfuggire ai troppi problemi di sopravvivenza, cercano le soluzioni evadendo dal quotidiano, rubando nuove ed effimere emozioni. I libretti "La verità sulla Marijuana" distribuiti nelle buche delle lettere di tutte le famiglie, sono destinati ad aprire un dibattito sulla liberalizzazione della stessa a scopo diversivo, dibattito quanto mai vivo e diffuso tra chi i favorevoli e i contrari. Infatti molti legislatori "illuminati", prendendo sotto gamba le esperienze di chi ha già vissuto o vive ancora il problema droga, che dichiara "il primo approccio ad essa è stato proprio con la marijuana, poi sono passato alle altre più pesanti", propongono di risolvere il problema spaccio con la liberalizzazione, non valutando l'impatto che potrebbe avere sui ragazzi una decisione del genere. Il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard in un suo celebre scritto affermò che “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l'unica ragione di vivere”. Questo il motivo per cui i volontari sono continuamente impegnati con queste attività, con lo scopo di fare prevenzione e ambire ad ottenere libertà dalla droga. Info: www.it.drugfreeworld.org

Scarica l'immagine

Contatta l'autore

IGNAZIO DERIU

affarisociali@gmail.com

Pdf
Print
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK