Newsroom

Torna alla Newsroom

La Chiesa di Scientology apre le sue porte per la giornata del dialogo

18-05-2017
il titolo della conferenza stessa può considerasi in mutamento e gli sono state date simbolicamente varie forme DIALOG-EARTH perché se sappiamo curare i legami con la terra possiamo più facilmente ritrovarci con gli altri; DIALOG-HEART perché in fin dei conti, senza il cuore viene a mancare la comprensione.
Al fine di celebrare la Giornata Internazionale del Dialogo (che ricorre ufficialmente il 21 maggio di ogni anno) e indetta dall'UNESCO, la Chiesa di Scientology, venerdì 19 maggio alle 18:00, apre le sue porte al pubblico ed assieme al gruppo Interazione invita alla conferenza dal titolo DIALOG-ART.   Prenderanno parte alla stessa, come testimoni dell'importanza del dialogo, illustrissimi ospiti: Mohamad Doreid, Presidente dell'Associazione Sardegna-Libano, Jo'Hán Chánt'Ney, Medicine Man rappresentante della Dinè-Tribe Arizona, Ottavio Nieddu, Operatore culturale e Don Ettore Cannavera, responsabile della Comunità "La Collina". A fare gli onori di casa sarà il Presidente della Chiesa di Scientology della Sardegna, Nicola Oi.   Gli argomenti ovviamente ruoteranno intorno all'importanza del dialogo, a partire da "nessun dialogo", argomento che verrà trattato grazie al collegamento in diretta internazionale da Beirut con Mohamad Doreid; si proseguirà con l'argomento del dialogo con la terra per passare allo scambio interculturale che grazie all'arte porta con se le tradizioni dei popoli; altro argomento sarà il dialogo con Dio e infine verrà trattato l'argomento della comunicazione come elemento essenziale perché il dialogo si realizzi, usando quanto esposto nelle scritture di L. Ron Hubbard, fondatore della religione di Scientology.   Ecco perché il titolo della conferenza stessa può considerasi in mutamento e gli sono state date simbolicamente varie forme DIALOG-EARTH perché se sappiamo curare i legami con la terra possiamo più facilmente ritrovarci con gli altri; DIALOG-HEART perché in fin dei conti, senza il cuore viene a mancare la comprensione.   L'invito è aperto a persone di qualsiasi colore, confessione religiosa, età o cultura. L'Indirizzo è Via del Fangario 27 a Cagliari.

Scarica l'immagine

Contatta l'autore

IGNAZIO DERIU

affarisociali@gmail.com

Pdf
Print
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK