Newsroom

Torna alla Newsroom

Mobilità sostenibile, al Motor Show di Bologna riflettori puntati su MotorEco

06-12-2017
Il futuro è sempre più green, al Motor Show di Bologna riflettori puntati sulla neonata MotorEco di Riccione. Scooter elettrici dal design innovativo ed accattivante, per i piccoli scooter della società romagnola, che punta ad espandere la propria rete di vendita in tutta Italia nel 2018.
Al Motor Show di Bologna, kermesse internazionale che si tiene presso i saloni della fiera di Bologna in questi giorni, c’è anche una nuova società di Riccione, la “MotorEco s.r.l.”, nata da un'idea imprenditoriale di Claudio Buttitta e Elisabetta Maggi. Il core business dell’azienda è la "green mobility" e l'obiettivo che si prefigge di raggiungere è la creazione e lo sviluppo di una rete vendita commerciale che, partendo dell'Emilia Romagna, invada tutta la penisola. Scooter elettrici che soddisfano esigenze e richieste di ogni soggetto, grazie ai tre modelli proposti in fiera. Autonomia che varia tra i 60 e gli 80 chilometri, fari led, innovativi nel design e nei colori, sono versatili e soprattutto rispecchiano tutti gli standard di sicurezza e omologazioni vigenti in Europa.  Non da meno, con gli scooter elettrici si può entrare in tutte le ZTL dei centri storici. Buone notizie anche per i motociclisti più esigenti, la gamma della MotorEco  continuerà a crescere nel 2018, si aggiungeranno infatti nuovi modelli, che avranno maggiore autonomia e più Kw, paragonabili a cilindrate più grosse. “Stiamo riscontrando grande attenzione da parte dei visitatori nel nostro stand – ha dichiarato Claudio Buttitta-. Gli utenti, sono sempre più attenti alla sostenibilità e vogliono provare anche nel  loro piccolo a ridurre l’inquinamento. Altro punto di forza degli scooter elettrici sono i notevoli risparmi, sia in termini di costi di acquisto e gestione, sia su assicurazione ed esenzione dal bollo per i primi 5 anni. Abbiamo aperto la nostra prima concessionaria a Riccione, città fortemente proiettata al futuro e all'avanguardia sotto svariati punti di vista, ma l'obiettivo che MotorEco si prefigge di raggiungere – ha proseguito Claudio Buttitta - è la creazione e lo sviluppo di una rete vendita commerciale nel resto d’Italia. La prossima apertura è prevista per febbraio in Sicilia, e ci sono già altri punti vendita in cantiere per il nuovo anno, cosicché da coprire tutto il territorio al fine di garantire anche un servizio di assistenza post vendita. I modelli  – ha concluso Buttitta – si possono ordinare anche tramite il nostro sito internet.” “Abbiamo deciso di testare la fattibilità dell'idea a Ginevra, in Svizzera, - ha commentato Elisabetta Maggi - dove il settore ecologico è ben sviluppato. Avvalendoci dei nostri preziosi collaboratori Christopher Pisanello e Deniz Uysal, abbiamo iniziato una commercializzazione dei mezzi, riscontrando un sorprendente interesse da parte della popolazione. Il nostro – ha proseguito Maggi – è un progetto ambizioso ma non avventato.” Anche nel mondo delle competizione, si percepisce quanta attenzione ci sia sull’elettrico, e la Formula E è l’emblema di quanto si stia investendo in questo campo. Secondo alcune stime, si ipotizza che ci saranno più di 50 milioni di scooter elettrici nel 2024, un mercato in forte espansione quindi e considerando i benefici ambientali ed economici che ne derivano, non c’è da meravigliarsi se questi numeri continueranno a crescere. Per chi vorrà incontrare in questi giorni lo staff della MotorEco, potrà recarsi in fiera, al padiglione 22 stand B31, dove troverà delle interessanti promozioni esclusive. È inoltre possibile contattarli tramite il sito web www.cjrmotoreco.com o direttamente presso il punto vendita di Riccione, in via Giulio Cesare, 27.

Scarica l'immagine

Contatta l'autore

Giuseppe Di Gesù

info@cjrmotoreco.com

www.cjrmotoreco.com

Pdf
Print
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK