Newsroom

Torna alla Newsroom

Può l’orientamento sessuale essere ancora la causa di discriminazione sul lavoro? Purtroppo sì.

13-11-2017
Questo è uno degli aspetti che emergono dal IV Rapporto Future Manager “Giovani laureati in cammino tra università e carriera”, che analizza aspirazioni e percezioni di un campione di 1000 laureati italiani a distanza di 4 anni dal conseguimento del diploma universitario.
Questo è uno degli aspetti che emergono dal IV Rapporto Future Manager “Giovani laureati in cammino tra università e carriera”, che analizza aspirazioni e percezioni di un campione di 1000 laureati italiani a distanza di 4 anni dal conseguimento del diploma universitario.   DiscriminazioneInquietante è il dato che mostra un 47% delle intervistate ammettere di avere assistito ad episodi di discriminazione nel contesto lavorativo. Tra queste quasi il 16% dichiara che lo ha visto accadere spesso. E anche tra gli uomini un 36% del campione dichiara di essere stato testimone di simili episodi.Il 24% delle intervistate si è sentita discriminata in prima persona sul posto di lavoro. I motivi di questa discriminazione? Secondo le laureate sarebbero legati al genere. Anche il 10% degli uomini si è sentito discriminato al lavoro, nella maggior parte dei casi a causa della propria provenienza geografica.Una certa avvenenza può agevolare il percorso professionale di una donna? Sì, secondo il 61% dei laureati e il 66% delle laureate. Tra queste ultime, il 49% è convinto che l’aspetto fisico influenzi molto la carriera di una donna indipendentemente dalle sua capacità.

Discriminazione e Orientamento sessualeQuasi il 60% degli intervistati ritiene che le persone LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender) siano discriminate nel lavoro. Circa il 10% è stato testimone di episodi discriminatori avvenuti proprio a causa del proprio orientamento sessuale, avvenuti nella maggior parte dei casi tra colleghi o da parte di superiori.Quasi la metà dei laureati pensa che attualmente la situazione nel lavoro delle persone LGBT, rispetto 5 anni fa, sia migliorata e che migliorerà ancora nel futuro.

Per informazioni ed approfondimenti, contattare l’Ufficio Relazioni Esterne, [a]mailto:relazioni.esterne@futuremanager.it|relazioni.esterne@futuremanager.it[/a], tel. 02/67079095.    Future Manager Alliance è il primo gruppo internazionale, creato da Future Manager Recruitment, specializzato unicamente in laureati fino a 10 anni di esperienza professionale. Siamo attualmente attivi in 3 continenti, 18 stati: Italia, Germania, Ucraina, Svizzera, Regno Unito, Brasile, Argentina, Spagna, Portogallo, Paesi Bassi, Iran, Giordania, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Repubblica Ceca, Francia, Messico e Stati Uniti d’America.     28 città: Milano, Stoccarda, Duesseldorf, Buenos Aires, Rio de Janeiro, Campo Grande, San Paolo, Barcellona, Madrid, Kiev, Londra, Losanna, Zurigo, Ginevra, Haarlem, Lisbona, Tehran, Amman, Dubai, Riyadh, Ústí nad Labem, Strasburgo, Parigi, Città del Messico, Guadalajara, Monterrey, Palm Desert e New York.


Relazioni Esterne Future Manager Alliance Via Stradivari, 4 - 20131 Milano   [a]mailto:relazioni.esterne@futuremanager.it|relazioni.esterne@futuremanager.it[/a] Tel.  02/67079095   Website Future Manager Alliance : www.futuremanageralliance.com Website Future Manager Recruitment: www.futuremanager.it



Scarica l'immagine

Contatta l'autore

Annalisa Ronconi

relazioni.esterne@futuremanager.it

Pdf
Print
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK