Newsroom

Torna alla Newsroom

Al liceo “Pacinotti” di Cagliari, gli studenti informati sui DIRITTI UMANI

19-04-2019
La maturità dei ragazzi su questo argomento supera di gran lunga quella di persone cosidette più “mature”
Partire dai giovani per creare un nuovo modo di pensare la società basata sul rispetto dei DIRITTI UMANI. È lo scopo dei volontari della Fondazione Internazionale Uniti per i Diritti Umani di Cagliari che stanno portando questo messaggio in tutte le scuole del capoluogo sardo. Migliaia di studenti e decine di insegnanti hanno ricevuto il libretto contenente i trenta articoli della Dichiarazione Universale proclamata dalla Nazioni Unite nel 1948. La sorpresa è tanta quando tra le mani si ritrovano un libretto che parla di un codice morale che è il punto di partenza per una civile convivenza tra gli uomini, ma che troppo spesso è disattesa dagli stessi legislatori.           Parlando con gli studenti e i docenti sembra una cosa del tutto naturale che i Diritti debbano essere riconosciuti a tutti indistintamente. La maturità dei ragazzi su questo argomento supera di gran lunga quella di persone più “mature” e l’interesse dei docenti è tale che sono disposti a rinunciare a qualche ora di lezione per dedicarle a conferenze e dibattiti per un argomento che ritengono altamente educativo e di civiltà.         “I Diritti Umani devono essere resi una realtà e non un sogno idealistico” scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard, una realtà che i volontari di Uniti per i Diritti Umani in collaborazione con la Chiesa di Scientology, hanno cercato di realizzare anche con la distribuzione di mercoledì 17 aprile all’ingresso del liceo “Pacinotti” a Cagliari.                    Info: www.unitiperidirittiumani.it

Scarica l'immagine

Contatta l'autore

ignazio deriu

affarisociali@gmail.com

Pdf
Print
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK