Blog

Torna al Blog

5 miglioramenti dell’ultimo minuto

Ovvero: come ho imparato a controllare una volta in più il mio comunicato stampa.

1. Non dare più informazioni di quante ne sono richieste dal discorso

 

Non sei un’anziana pettegola dal parrucchiere del paese. Concentrati sull’argomento che devi sviluppare e aggiungi solo i dettagli che completino la notizia. I giornalisti sono come un cane affamato: potrai offrirgli tutti le distrazioni che vuoi, ma lui vorrà solo le tue crocchette… Ehm, le tue notizie.

 

2. Sii pertinente

 

Come insegna il filosofo Paul Grice, uno dei padri della buona comunicazione, non lasciarti distrarre: se cominci a parlare di James Bond non potrai continuare con le avventure di Mission Impossible. Segui l’onda dell’argomento e sviluppalo fino alla sua conclusione: solo successivamente potrai cominciarne uno nuovo. Aiuta a mantenere un equilibrio nelle informazioni che diffondi.

 

3. Questa è musica per le mie orecchie!

 

Un aspetto della scrittura da sempre sottovalutato è la lunghezza dei periodi. Se ti fossilizzi su lunghi enunciati l’elaborato rimarrà statico e pesante, facilitando la distrazione del lettore. Ma non ti scoraggiare: i periodi brevi velocizzano il ritmo. Un po’ come questo. Come si fa? Col giusto numero di parole. Evita le perifrasi (sostituisci “avere inizio” con “iniziare”) e non dimenticare l’aiuto che può darti la punteggiatura.

 

4. Due volte is meglio che one

 

Ti sei dimenticato della punteggiatura, vero? Siamo qui per ricordartelo di nuovo. Non farti fregare da virgole, congiunzioni e dalle temibili “d eufoniche”: un testo corretto è sicuramente più apprezzato di uno scritto con leggerezza. Non avere paura di andare a controllare sui libri di grammatica le regole che non ricordi con precisione.

 

5. Niente bugie, non sei Pinocchio

 

Se il tuo comunicato stampa contiene citazioni (ed è sempre meglio inserirne qualcuna) accertati che la fonte sia vera e corretta. Risparmi tempo al giornalista che leggerà il tuo testo - te ne sarà sicuramente grato - e fai pratica nella ricerca di dati ufficiali su internet. Rimani sempre concentrato sull’elaborazione del testo: la via per il Paese dei Balocchi è sempre dietro l’angolo.

Pdf
Print
Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK