Blog

Torna al Blog
notizia fake news

Il ciclo vitale di una notizia: quanto dura una news online?

di Redazione Notiziabile.it
Pubblicato il 20-01-2020

Siamo costantemente bombardati da nuove news che nel giro di poche ore sembrano già vecchie. Quanto dura il ciclo vitale di una notizia? Scoprilo.





Avete individuato una notizia, avete inviato il vostro comunicato stampa che ormai avrà già raggiunto le varie redazioni. Qualche giornalista si è dimostrato interessato alla vostra notizia e ci ha scritto un articolo. Sembra che tutto sia andato per il meglio. Ma vi siete chiesti per quanto tempo quella notizia sarà attuale? Per quanto tempo ci sarà qualcuno interessato a leggerla?

Il ciclo vitale di una notizia

Non è facile da stabilire ma generalmente il ciclo vitale di una notizia non supera i sette giorni. Detto così può avervi deluso eppure è la verità. Viviamo in un mondo sempre più frenetico, smart e iperconnesso. Siamo bombardati costantemente da nuove notizie e per questo fanno veramente fatica a sopravvivere per più di una settimana. Quando esce una “notizia bomba”, se ne parla costantemente su tutti i media per diversi giorni ma piano piano non catturerà più l’attenzione di nessuno. Si passerà alla novità successiva. Una notizia, nell’era del digitale, dura meno di una moda stagionale. Se il vostro comunicato stampa è diventato una notizia, dovete tener conto di questo aspetto e cercare di diffonderla nei più brevi tempi possibili.

Le fake news: dopo quanto vengono smentite?

Per fortuna anche le fake news hanno un ciclo di vita breve e vengono smentite abbastanza in fretta. Uno studio dell’Agcom (l’autorità garante per le comunicazioni) ha mostrato come il settore più interessato dall’invasione dei contenuti fake sia quello di cultura e spettacoli, con 8 giorni di durata media di diffusione di una notizia falsa. Invece, il settore più tutelato dalla diffusione delle fake news è la politica, con 4 giorni di durata media più altri 3 di presenza effettiva. Le notizie oggi hanno una nuova dinamicità alla quale bisogna sapersi adattare se si vuole “essere sempre sul pezzo”. La rapidità di fruizione di una notizia non deve spaventarvi ma spronarvi a cercare sempre nuove opportunità.

Share
Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di questi cookie. Ulteriori informazioni
OK